Vai al contenuto

Stufi dei soliti contorni? Provate questo: carciofi e patate gratinati in friggitrice ad aria

Carciofi e patate gratinati in friggitrice ad aria

Oggi prepariamo insieme un delizioso contorno in friggitrice ad aria, ovvero carciofi e patate gratinati. Se siete stanchi del solito contorno, un’idea sfiziosa e leggera da servire in tavola.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!

Contorni con la friggitrice ad aria: veloci e sfiziosi

Con la friggitrice ad aria, possiamo preparare deliziosi contorni in pochissimo tempo, come questi deliziosi carciofi e patate gratinati. Il risultato? Ben più leggero rispetto alla frittura, ci vogliono pochi minuti e inoltre il sapore è ideale per accompagnare sia piatti di carne che di pesce. Andiamo in cucina e mettiamoci subito all’opera.

Da provare: Patate Hasselback in friggitrice ad aria, con il trucco per il taglio perfetto!

Inviaci le tue ricette con la friggitrice ad aria e verranno pubblicate! Clicca qui per entrare nel gruppo Facebook

Carciofi e patate gratinati in friggitrice ad aria

Un contorno delizioso, facile, veloce e croccante: prepariamolo insieme
Nessun voto
Preparazione15 minuti
Cottura45 minuti
Tempo totale1 ora
Porzioni: 4 Persone
Chef: Loredana Garbini

Ingredienti:

Cosa ci occorre per preparare carciofi e patate gratinati

  • 4-6 patate media grandezza pasta bianca
  • 6-8 carciofi medi
  • Olive nere q.b. vanno bene anche le olive taggiasche, una decina
  • Capperi q.b. non usate nella ricetta
  • 10 pomodorini tipo ciliegino
  • 3 cucchiai abbondanti di formaggio pecorino o formaggio a piacere
  • 3 cucchiai abbondanti di pangrattato
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale q.b.
  • 2 limoni per il succo

Istruzioni:

Come preparare carciofi e patate gratinati

Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

  • Riempire una ciotola capiente con acqua fredda e spremere il succo di un limone, quindi mettere da parte. Pulire i carciofi eliminando tutte le foglie più dure esterne, tagliare anche il gambo, pulire e tagliare a metà. Togliere la barba centrale e tagliare nuovamente a metà, ottenendo 4 pezzi. Man mano che si puliscono, immergerli nella ciotola con acqua e limone.
  • Sbucciare le patate, tagliarle a spicchi non troppo grandi e metterle in una ciotola con acqua per qualche minuto.
  • Togliere i carciofi dall’acqua e limone, sbollentarli in acqua (dove avrete spremuto l’altro limone) e cuocere per 7-8 minuti; devono risultare cotti ma non troppo. Verificare con una forchetta e valutare. Scolare e mettere da parte.
  • Sbollentare anche le patate per 9-10 minuti, quindi scolare e lasciarle raffreddare.
  • Lavare i pomodorini (o pomodori), tagliarli a pezzi (i pomodorini a metà). Versare tutto (patate, spicchi di carciofi, pomodori) in una ciotola capiente, aggiungere qualche puff di olio extra vergine d’oliva, le olive, il formaggio grattugiato e un cucchiaio abbondante di pangrattato. Mescolare bene tutto.
  • Rivestire una teglia di misura 20 cm con un foglio di carta forno (mettendolo a filo per evitare bruciature), ungere leggermente il fondo e spolverare con un po’ di pangrattato (oppure, se si preferisce, ungere il fondo della teglia senza usare la carta forno e spolverare con pangrattato).
  • Versare il composto nella teglia, aggiungere un altro cucchiaio di formaggio grattugiato, uno di pangrattato e uno o due spruzzi di olio extra vergine.
  • Mettere la teglia nel cestello della friggitrice ad aria. Cuocere a 180 gradi per circa 20 minuti.
  • A metà cottura, controllare e, se necessario, aggiungere un goccio d’acqua (misurato con una tazzina da caffè).
  • Al termine della cottura, il piatto dovrebbe risultare gratinato e con una leggera crosticina. A cottura desiderata, togliere dal cestello, trasferire in un piatto e servire caldo. Se si preferisce, è possibile cuocere anche in forno tradizionale a 180 gradi per 25-30 minuti, modalità statico. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating